Treviso - TREVISO - Valdobbiadene

Il Cartizze tra pedalate e buon cibo

  • Affitto biciclette
  • Soggiorno + escursioni
  • 1 notte
  • 4 stelle
  • Pernottamento e prima colazione

Tra Venezia e Cortina, sorge una terra dalle incomparabili bellezze paesagistiche. E' Valdobbiadene, con i suoi vigneti di Prosecco e Cartizze, i suoi colori che si alternano con l'alternarsi delle stagioni, i suoi sapori e profumi: un soggiorno qui ti regalerà tanto relax, attività sportive e sarà un piacere per il tuo palato. L'hotel quattro stelle si trova in centro al paese e sarà la tua base d'appoggio per una vacanza a ritmo di pedalate: ma non ti preoccupare, non dovrai fare nessuna fatica. Le terre del Cartizze verranno esplorate in sella a delle bellissime bici elettriche di ultima generazione: un tour davvero alla portata di tutti ma sopratutto per gli amanti del buon vino. Parti quindi alla scoperta di cantine e aziende agricole con i nostri accompagnatori e degusta in compagnia il famoso Prosecco DOCG della Conegliano- Valdobbiadene.
La chicca
di questo percorso? Una sosta alla celebre Osteria Senz'Oste!

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

POSIZIONE HOTEL:
Valdobbiadene, centro importante per la produzione del noto prosecco e anche del più pregiato cartizze, è circondata da meravigliose colline la cui superficie è completamente ricoperta da vigneti, che creano un panorama affascinante ed evocativo.
L'hotel quattro stelle è una storica struttura del centro città, con un’offerta variegata e adatta ad ogni tipo di turismo o professionalità. 


IL TOUR CON EBIKE:
Un giro collinare da effettuare in primavera: chi ama il buon vino può trovare delle ottime cantine da visitare, e perché no, sorseggiare un buon calice in compagnia! Tra i tanti locali, trattorie ed agriturismi va citata la celebre “Osteria senza Oste” in posizione panoramica sopra le colline coltivate a vigneto di Guia e dintorni.
Partendo dal paesino di San Giovanni, passando per sterrati e piste campestri, si raggiunge la chiesetta di San Giacomo e successivamente, dopo alcuni saliscendi, si arriva a Saccol dove la strada sale per raggiungere il crinale di col Croset.
La vista spettacolare da l’energia giusta per affrontare un tratto di pendenza che, grazie alla bici elettrica, non viene percepita come tale. Il tratto di crinale si conclude su stada Mont che conduce direttamente all’Osteria Senza Oste dove, l’ottimo cibo e il panorama spettacolare, riescono a ridare le energie prima della partenza per Santo Stefano e dove, la salita impegnativa, conduce al cimitero del paese.
Pedalando tra questo fantastico paesaggio non ci si rende conto dei tratti ripidi che si incontrano e si arriva a raggiungere facilmente una quota di circa 430 metri. E, dato che non esiste salita senza discesa, ecco che si comincia a scendere verso Guietta e, abbandonata anche quest’ultima, si imbocca una deliziosa stradina che procede sinuosa ed altalenante tra i vigneti.
A questo punto, arrivati a circa 300 metri di quota, si inizia la discesa fino a quota 255 metri dove si abbandona la strada principale: il nuovo percorso permette di scollinare 10 metri più in alto. Arrivati a Le Fosse si apre un bivio di strade al Ponte Raboso seguito da 200 metri di asfalto che si concludono nello sterrato che risale al crinale di Col.
L’ultimo sali e scendi comincia sulla strada provinciale di Guia, dove un breve tratto in discesa conduce all’ultima breve risalita fino alla chiesa di san Giacomo di Guia.
Da qui in poi niente più sorprese ma solo discese sull’asfalto fino all’arrivo.


Durata: 2 ore
Distanza: 21 km
Dislivello: 600 metri
Difficoltà: Facile


CAMERE HOTEL:
40 stanze per ogni esigenza, dalla singola per una sosta rapida alla tripla comoda e spaziosa. Tutti i comfort adatti a soggiorni veloci o prolungati sono disponibili: TV LED, Free WiFi, climatizzazione indipendente e servizi dedicati.
Servizi in camera: vista giardino, vista montagna, vista città, telefono, canali satellitari, cassaforte per computer portatile, TV a schermo piatto, cassaforte, aria condizionata, scrivania, riscaldamento, moquette, armadio/guardaroba, asciugacapelli, prodotti da bagno in omaggio, WC, bagno privato, bidet, minibar, sveglia telefonica, asciugamani.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
dal 11/12/18 al 11/12/19
Prezzo a persona a notte con colazione ed escursione Ebike Cartizze a partire da
€ 140

Supplementi

dal 11/12/18 al 11/12/19
Supplemento camera singola a notte
€ 20
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

I prezzi si intendo a persona per una notte ed escursione Ebike

La quota comprende
:
- Il soggiorno in hotel per una notte
- Trattamento di camera e colazione
- Parcheggio gratuito
- WiFi gratuito in struttura
- Noleggio Ebike per l'intera durata della visita
- Accompagnatore durante il Tour Ebike
- Casco e lucchetto per la bici

La quota non comprende
:
- Assicurazione medico/bagaglio/annullamento pari al 3% della quota
- Tassa di soggiorno da pagare in loco
- Tutto quello non specificato nella quota comprende.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

IL CARTIZZE
Il Cartizze è un anfiteatro naturale di 107 ettari ai piedi del monte Cesen vicino alla città di Valdobbiadene tra le frazioni di Santo Stefano e Saccol. Qui si genera un microclima ideale, per la coltivazione del Glera, che conferisce caratteristiche organolettiche uniche al vino. Ci sono 4 proprietà che contraddistinguono questa vallata e che non si trovano in nessun’altra zona viticola:
1) Esposizione solare: la vallata del Cartizze forma una catena collinare che si alza di quota da Sud verso Nord (da 200 m fino a 350 m sul livello del mare), per cui le viti sono sempre esposte al sole, mai ombreggiate dai filari che stanno a monte o a valle dando l’opportunità all’uva di maturare in maniera omogenea e di sviluppare altissimi contenuti zuccherini all’interno dell’acino.
2) Ventilazione: Una brezza costante soffia da Nord Est durante tutto il giorno nei mesi di massima vegetazione (aprile-settembre) mantenendo l’apparato fogliare della vite sempre arieggiato ed asciutto, prevenendo la formazione di umidità che porta allo sviluppo di muffe, botrite e malattie funginee come la Peronospora e l’Oidio. La pianta cresce molto più forte e sana, anche in annate con eccessiva piovosità, di conseguenza viene eseguito un numero di trattamenti fitosanitari nettamente inferiore rispetto alle altre zone di produzione, permettendo una coltivazione più sostenibile a basso impatto ambientale.
3) Terreno: il terreno argilloso e ricco di minerali garantisce un nutrimento costante alla vite, inoltre trattiene l’umidità al proprio interno permettendo alla pianta di non entrare mai in crisi idrica, anche in annate di particolare siccità non sono necessarie irrigazioni. In aggiunta, la morfologia del terreno a fasce presenta 5 costoni collinari che si estendono longitudinalmente da nord verso sud favorendo un perfetto drenaggio delle acque. Si eliminano i ristagni idrici e l’umidità in superficie, causa principale della propagazione di malattie funginee.
4) Escursione termica: durante la notte nei mesi di maturazione dell’acino (Agosto-Settembre) dal monte Cesen (1570 m) scende una corrente d’aria fredda che si insacca nella vallata del Cartizze creando ampie escursioni termiche tra notte e giorno. Queste variazioni termiche sviluppano delle forti caratteristiche aromatiche nell’acino che poi si trasmettono al vino. (Proprietà simile a quella dei pometi in Trentino Alto Adige dove grazie a queste escursioni termiche le mele portano delle caratteristiche aromatiche uniche)

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!